100648 interviste create 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 





Ti imponi una disciplina per organizzare orari, mete, ecc? Quale?
 
Whohub


no, mai...
bisogna che abbia voglia di scrivere...
se ne ho voglia, non ho bisogno d'organizzarmi...
 


La disciplina e' grossomodo una sola, puo' essere piu' o meno intensa ma e' sempre quella. Dunque di quale disciplina dovrei parlare? Non mi sono ancora mai legato ad una sedia... 


per ora no, vorrei essere completamente libero su questo. ma la società in cui vive non funziona così 


Sì. Una disciplina indisciplinata. Quando devo scrivere una nuova storia mi organizzo per finire nel più breve tempo possibile, quindi scrivo sempre, ogni volta che ho un momento libero, senza quardare orari o giorni di festa ed entro in ansia se non riesco a farlo. Ritengo che sia una disciplina anche questa! 


Non organizzo nulla 


L'organizzazione è importante, altrimenti vivi nella confusione. Non ho una disciplina ben precisa. 


nessuna meta, credo sia la mia forza, tutto avviene in presa diretta, sono curioso, amo fare esperimenti sugli altri anche se loro non si accorgono di nulla, amo osservare scene di vita quotidiana, guardare negli occhi le persone e tanto altro. 


No: seguo la voce. 


Sono indisciplinato per natura. 


Sì e no. A volte l'ansia del tempo e dell'obiettivo rallenta il mio lavoro. 


No. 


Assolutamente no. Libertà! 


mai 


Orari rigidi, rigidissimi... o quasi. Butto giù una struttura di massima della storia che sto scrivendo, come una cartina, una mappa, ma non troppo dettagliata, un po' imprecisa. Insomma, qualcosa cui appigliarmi quando sono in difficoltà. Ma è più un canotto bucato che un vero e proprio giubbotto di salvataggio. Un sollievo momentaneo. Mi piace che ci sia una certa tensione, fino alla fine. 


No, assolutamente no. 



| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 17 |
<< ANTERIORI  SEGUENTI >>
 




      INVITA I TUOI AMICI    Su Whohub  Norme d'uso  FAQ  Sitemap  Cercare  Chi è online  LAVORI