100664 interviste create 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 





Come definisci la tua posizione politica? Qual è la missione e l’ideologia che l’ispira?
 
Whohub


La posizione politica implica uno schierarsi e un analista di norma dovrebbe essere sopra le parti. Ciò non esclude, ovviamente, l’avere una chiara visione politica propria.
Credo che oggi si abusi del concetto di politica, deviando il significato sociale che gli appartiene da “res publica” a “res privata” e per un semplice motivo: ci si schiera (posiziona) invece di tenere una visione (comprensione) che ha il suo culmine massimo nell’espressione del voto. Si circoscrive il proprio essere cittadino all’essere comunità anziché essere popolo.
Dire che un cittadino ha una missione e un’ideologia che l’ispira forse è un po’ troppo, considerato che la maggior parte dei politici nostrani sono carrieristi di professione.
 


La posizione politica implica uno schierarsi e un analista di norma dovrebbe essere sopra le parti. Ciò non esclude, ovviamente, l’avere una chiara visione politica propria.
Credo che oggi si abusi del concetto di politica, deviando il significato sociale che gli appartiene da “res publica” a “res privata” e per un semplice motivo: ci si schiera (posiziona) invece di tenere una visione (comprensione) che ha il suo culmine massimo nell’espressione del voto. Si circoscrive il proprio essere cittadino all’essere comunità anziché essere popolo.
Dire che un cittadino ha una missione e un’ideologia che l’ispira forse è un po’ troppo, considerato che la maggior parte dei politici nostrani sono carrieristi di professione.
 


La mia posizione e' progressista se pur non ideologica. Mi informo piu' che posso cerco di farmi un idea mia sulle cose. Credo che la buona politica dovrebbe far tendere, nel tempo, alla realizzazione di un mondo ecosostenibile, giusto e solidale. 


Sicuramente orientata verso la socialdemocrazia, ho idee che tendono verso una uguaglianza e una redistribuzione del reddito, con l'importanza dei servizi essenziali (salute, istruzione, ... ) facilmente
accessibili per tutti
 


premetto che le risposte che seguono valgono per ME come persona.. e non sono lo specchio dell'ideologia dominante del blog che edito. Distinguo a parte.. prima risposta: Estremo Centro Alto. 


La mia posizione politica e' quella della libera espressione e autoaffermazione di ogni cultura e sentimento. Be' chiaramente se anche questi sentori e sentimenti fanno lo stesso con gli altri! A tal proposito, escludo dal chiamare cultura qualsiasi movimento xenofobo, dittatoriale e fascista.
Credo nell'uguaglianza, nella parita' dei diritti e nella libera espressione dei popoli e dei lavoratori.
 


Sono a favore del bene dei cittadini, indipendentemente dal colore, quindi al momento non sto da nessuna parte. 


Nella mia «storia» personale la politica ha avuto molto spazio tra i 18 e i 44 anni. Mi sono impegnato nel Comune di Rivera (Consiglio comunale e Municipio) e nel Cantone (quale segretario di partito e deputato al Gran Consiglio).
Molto inferiore è stato, invece, il «peso» della politica nella mia carriera professionale: ne sono fiero. Vedo in questo la prova che sono rimasto fedele all'impegno di anteporre il «bene comune» agli interessi personali e di parte.
Oggi sono tentanto di rimettermi in gioco.
Per mettere le mie competenze a disposizione del nuovo Comune di Monteceneri ed anche per provare a sperimentare nuove forme di comunicazione, relazione e partecipazione fra la politica e i cittadini.
Credo infatti che spetta alla politica trovare la strada per afficinarsi ai problemi e alle attese di Marco, Olga, Niki, Tina, Elia, Camilla e tanti altri e non viceversa.
 


Destra o Sinistra soprattutto in Italia ormai ha poco senso. Per me la politica dovrebbe avere come primo fine il benessere dell'intera società, contro la sopraffazione del potere. Le leggi dovrebbero quindi tutelare chi ha veramente bisogno d'aiuto, chi vive nella povertà, chi è senza lavoro, chi vuole costruire una famiglia o un azienda onesta, ecc... 


La Democrazia. Non questa farsa che abbiamo oggi in Italia. 


Destrofilo con una forte propensione per i regimi totalitari, la mafia, la corruzione e la massoneria più deviata nella forma della P2. L'ideologia che m'ispira e che muove tutto è il rinnovamento del concetto di regime totalitario tramite l'utilizzo dei mass media e il controllo dell'informazione. Dei mezzi di informazione. Mi affascina l'annientamento della coscienza politica, civile, collettiva ed individuale tramite un massiccio bombardamento di programmi tv volti all'inaridimento della persona, della mente, dei suoi pensieri e sentimenti. A livello internazionale esiste un forte dibattito sulla clonazione. Io sono già andato oltre: i cloni sono gli italiani anche se, sempre più spesso, assomigliano agli zombie di George Romero.
Il potere e l'esercizio distorto di esso nella democrazia che ho sfasciato in Italia è l'altra grande missione ideologica che mi muove.
 


Sogno un Paese moderno, che sappia valorizzare i talenti dei propri cittadini. La Politica deve fare in modo che questo accada. Per questo mi sono impegnato nel Partito Democratico a Como, dove sono segretario provinciale. 


decisamente progressista, amo la visione del mondo tipo "star trek", magari meno militarizzata :) 



| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
<< ANTERIORI  SEGUENTI >>
 




      INVITA I TUOI AMICI    Su Whohub  Norme d'uso  FAQ  Sitemap  Cercare  Chi è online  LAVORI